fbpx

Cose da vedere e da fare vicino a Badulla

Badulla è il centro della provincia di Uva nello Sri Lanka. La catena montuosa di Namunukula oscura la città. Badulla dista circa 230 km da Colombo verso le colline orientali delle montagne centrali dello Sri Lanka.

Dunhinda acqua Autunno

Le cascate Dunhinda, alte 63 metri, sono senza dubbio una delle cascate più gloriose dello Sri Lanka. La bellezza dell'autunno e della natura circostante ne ha fatto uno dei luoghi di attrazione turistica più quotati del paese. Dunhinda Falls si trova a circa 5 km a nord di Badulla City e ha avuto origine dall'adulto Oya. Il nome "Dunhinda" in singalese si riferisce al fumo in quanto produce una nuvola di fumo quando l'acqua scende a cascata in una grande pozza sul terreno.
Per raggiungere la cascata bisogna camminare per circa 1,5 km dal cancello d'ingresso. La stessa passeggiata verso Dunhinda è un'esperienza affascinante per avvistare uccelli selvatici, farfalle, scimmie, cervi nel loro habitat naturale.

Muthiyangana Raja Maha Viharaya

Muthiyangana Raja Maha Viharaya si trova nella città di Badulla. Muthiyangayana Chethiya è il settimo dei sedici luoghi sacri dello Sri Lanka.
Su invito del re Naga Maniakkika, Lord Buddha ha visitato l'isola per la terza volta insieme ad altri 500 thero a Kelaniya. Durante la stessa visita, Buddha è venuto anche a Badulla, accettando l'invito del re Indika, che all'epoca era il sovrano della catena montuosa di Namunukula. Il re ha costruito uno stupa che custodisce alcuni capelli e mukthaka Dathu (gocce di sudore trasformate in perle) di Buddha nel luogo in cui Buddha ha tenuto i suoi sermoni nel distretto di Badulla. Questo stupa e il tempio sono stati sviluppati, ricostruiti e rinnovati da molti re nei successivi 2500 anni. Di conseguenza, nel 3 ° secolo aC, il re Devanampiyathissa ha sancito "Sarwachna Dathun" e ha ricostruito lo Stupa Muthiyangana. Allo stesso modo, il re Jettathissa ha ampliato lo stupa durante il suo regno. È anche scritto in diverse crittografie storiche che il re Rajasinghe il secondo ha ristrutturato il tempio, che era stato distrutto a causa degli attacchi dei nemici.
Ti imbatterai in una "Thorana" alla porta del tempio, che ha una prospettiva unica con sei livelli. Ti imbatterai nella casa dell'immagine principale quando entri nel tempio. All'ingresso c'è un colorato 'Makara Thorana'. E proprio sopra la porta e sotto la testa del drago c'è una figura di Maithee Bodhisattva. Attraversando la casa delle immagini, si arriva alla struttura perfetta del tempio, lo stupa. Nell'immagine principale, la casa è un'altra casa dell'immagine identificata come la casa dell'immagine centrale (Mada Vihara Ge).

Ponte di legno Bogoda

Il ponte di legno Bogoda è un antico ponte situato nel quartiere Badulla, vicino alla città di Hali Ella. Può anche essere chiamato il più antico ponte di legno del paese, che appartiene all'era del regno di Dambadeniya (1220-1345 d.C.).
Il ponte è stato inizialmente costruito in legno senza l'utilizzo di chiodi di ferro.
Il ponte è costruito sopra il Loggal Oya, vicino al tempio di Bogoda. Secondo i miti, l'antica strada Badulla – Kandy era utilizzata dall'epoca del primo regno singalese.
Inoltre, c'è un vecchio tunnel che puoi vedere nei locali del Tempio di Bogoda. Anche se oggi non è disponibile per più di pochi metri, secondo i paesi, l'altra estremità di quel tunnel è visibile a circa 12 km di distanza da quel punto.

Vecchio Forte Olandese

Il vecchio mercato di Welekade, precedentemente noto come forte olandese di Badulla, si trova nel distretto di Badulla. È vicino alla strada Badulla-Bandarwela. La distanza da Ella all'Old Welekade Market è di soli 21,6 km, ovvero solo 40 minuti di viaggio.
È un edificio protetto dal 06 giugno 2008. Il Dipartimento Archeologico dello Sri Lanka attualmente controlla l'edificio. Questo luogo fu utilizzato come castello o fortezza dagli olandesi, mentre altri dicono che fu costruito dagli inglesi nel 1889.
È riconosciuto come uno degli atti compiuti nel distretto di Badulla dopo che gli inglesi firmarono la Convenzione di Kandyan con i capi dello Sri Lanka nel 1818. È costituito da archi in legno in stile britannico, che possono essere visti fino ad oggi, e consiste anche in un tetto centrale alto e un tetto inferiore con quattro ingressi. Nello spazio interno vi è un composto primario ottagonale e quattro cortili cruciformi. Un altro edificio fu costruito a forma di croce; questo è fatto per mantenere i valori archeologici e architettonici.

Catena montuosa di Narangala

La catena montuosa di Narangala è una delle principali attrazioni turistiche del distretto di Badulla per le sue conseguenze culturali e ambientali. La magnifica vista a 360 gradi dalla vetta della montagna ha reso Narangala rinomata tra i locali e i turisti per le escursioni e il campeggio. La brezza fredda e il clima nebbioso della zona ne fanno un luogo ideale per i campeggiatori notturni. Sta salendo a ca. Millecinquecento metri, è la seconda vetta più alta della provincia di Uva, seconda solo alla catena montuosa di Namunukula. L'esclusivo altopiano di forma rettangolare e il picco di forma triangolare fanno sì che Narangala si distingua dalle altre montagne della zona. È posto ai margini di Uva mentre indica un divario formato tra le valli di Uma Oya, Bandulu Oya e Loggal Oya. Questa lacuna apre una visione completa delle pianure alluvionali di Mahaweli, che si estende fino a Trincomalee. Secondo Folklore, in passato, il re Walagamba aveva nascosto nove pentole d'oro che gli appartenevano all'interno di una grotta nella montagna durante il suo regno nel paese, per cui il nome "NawaRanKala" (Nove vasi d'oro) è stato dato a questa catena montuosa. Successivamente, è stato trasformato in "Narangala". Viene anche chiamato "Thanga Malai" in Tamil, che si traduce in "Montagna d'oro" per la scenografica prateria dorata che ricopre il pendio della montagna.

Cascata Peessa Ella

La cascata di Peessa Ella è incantevole e una delle tante nella regione di Badulla, nella regione di Uva. Questa cascata Peessa Ella alta 45 metri non è generalmente nota ed è creata da una falda acquifera in cima al monte Lunugala. Inoltre, l'acqua si sposta nel Kurakkan Oya, che scorre sopra Madolsima. Quando piove, il volume d'acqua extra trasforma la cascata di Peessa Falls in due corsi d'acqua.
Peessa Ella Fall è la cosiddetta "peessa" in singalese antico, che si riferisce alla raccolta di persone. Si presume che fu qui che il re Dutugamunu organizzò i lavoratori per costruire edifici religiosi. Il canale Peessa di 5 km irriga tutto l'anno circa 20 ettari di terreno nella comunità agricola. Il punto di partenza del canale segue una caduta minore.

Ravindu Dilshan Illangakoon è un illustre co-fondatore e responsabile dei contenuti di Sri Lanka Travel Pages, specializzato nello sviluppo web e nella scrittura di articoli.
Articolo di
Ravindu Dilshan Illangakoon
In qualità di co-fondatore e responsabile dei contenuti presso Sri Lanka Travel Pages, mi assicuro che ogni post sul blog che pubblichiamo sia INCREDIBILE.

 

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

 

 / 

Registrazione

Invia messaggio

I miei preferiti

contrattacco xanga